Energy Poverty and Energy Access

Workshop internazionale organizzato da Fondazione Eni Enrico Mattei, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli all’interno del progetto Laboratorio Expo, in collaborazione con eni.

10 luglio 2014

Ore 09:00 – 18:00
Events Office, FEEM
Corso Magenta 63, Milano

RSVP: Partecipazione libera, richiesta registrazione a events@feem.it

Energy Poverty and Energy Access: Global Challenges and Goals

Keynote speakers, tra gli altri:

Carlo Carraro (Università Ca’ Foscari and FEEM)
Ujjayant Chakravorty (Tufts University)
Stephen O’Connell (City University New York)
Shonali Pachauri (International Institute for Applied Systems Analysis)
Stefano Pareglio (Università Cattolica)
Alberto Piatti (Fondazione AVSI)
Pippo Ranci (WAME & Expo 2015 e Università Cattolica)
Hussain Samad (The World Bank)
Massimo Tavoni (Politecnico Milano, FEEM and CMC)

L’accesso all’energia è considerato un prerequisito per la crescita sostenibile, verde ed inclusiva. È essenziale per garantire la soddisfazione dei bisogni primari, per esercitare i diritti delle persone, per sostenere l’imprenditorialità: nelle parole del Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki Moon, “è una priorità nel piano di sviluppo globale”. 1,3 miliardi di persone, infatti, non hanno accesso all’elettricità e 2,7 miliardi ricorrono alle biomasse tradizionali per cucinare, una pratica inquinante e insalubre.

La comunità internazionale pone un obiettivo chiaro: assicurare l’accesso universale ai moderni servizi energetici entro il 2030, anche attraverso la stretta cooperazione tra ricerca, settore pubblico e privato.

A partire da questo scenario Fondazione Eni Enrico Mattei e Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, all’interno del progetto Laboratorio Expo e in collaborazione con eni, organizzano il workshop “Energy Poverty and Energy Access: Global Challenges and Goals”, con l’obiettivo di mettere a confronto il mondo della ricerca, le imprese, le organizzazioni pubbliche e discutere di soluzioni capaci di promuovere l’accesso a un’energia sostenibile per tutti.

Per saperne di più

Scarica e consulta il programma del Workshop


Multimedia

Alberto Piatti (Fondazione AVSI) intervistato in occasione del Workshop “Energy Poverty and Energy Access” di Laboratorio Expo  interviene su “Strategie efficaci per l’accesso universale all’energia”:


Carlo Carraro (FEEM) intervistato in occasione del Workshop “Energy Poverty and Energy Access” di Laboratorio Expo  Intervento: “Can energy efficiency play a role?” e “Is the sustainable energy for all target reachable”:


Ujjayant Chakravorty (Tufts University) intervistato in occasione del Workshop “Energy Poverty and Energy Access” di Laboratorio Expo. Intervento: “Energy Access. Human Development”


Pippo Ranci (WAME e Expo2015)  intervistato in occasione del Workshop “Energy Poverty and Energy Access” di Laboratorio Expo. Intervento: “Strategy to effectively target universal energy access”:


Andrea Poggio (Legambiente) intervistato in occasione del Workshop “Energy Poverty and Energy Access” di Laboratorio Expo interviene su “Accesso ai moderni sistemi energetici”:


Intervento di Stefano Bologna (FEEM) intervistato in occasione del Workshop “Energy Poverty and Energy Access” di Laboratorio Expo: “Universal Access to Modern Energy Services.


Shonali Pachauri (IIASA) intervistata in occasione del Workshop “Energy Poverty and Energy Access” di Laboratorio Expo. Intervento: “Universal Access to Modern Energy Services”:


Lucius Mayer Tasch (GIZ) intervistato in occasione del Workshop “Energy Poverty and Energy Access” di Laboratorio Expo interviene su “Universal Access to Modern Energy Services”:


Approfondimenti

Clicca QUI per la pubblicazione Global challenges, integrated solutions: a cooperation matrix against energy poverty che raccoglie i risultati del Workshop

Clicca QUI per le interviste ai protagonisti del Workshop: Ujjayant Chakravorty  (Tufts University)Shonali Pachauri (International Institute for Applied Systems Analysis)Carlo Carraro (Università Ca’ Foscari and FEEM), Lucius Mayer-Tasch (Deutsche Gesellschaft für Internationale Zusammenarbeit, GIZ) e Stefano Bologna (United Nations Industrial Development Organization).

 

 

Aree di ricerca:
Percorsi di lettura: