Arti performative in Sala Polifunzionale

sala polifunzionale

Esiste uno spazio civile per costruire una moderna relazione tra pensiero, creatività, innovazione tecnologica, produzione editoriale e performativa?

Esiste. È la Sala Polifunzionale delle nuova sede di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, e inaugura martedì 13 dicembre 2016.

Un laboratorio di sperimentazioni multidisciplinare, un luogo per la socialità, uno spazio ideato per studiare, leggere, interagire in modo nuovo, attraverso un allestimento scenografico che consenta la fruizione dei contenuti al centro del dibattito contemporaneo, con il coinvolgimento di tutta la cittadinanza e mediante i risultati della ricerca, la divulgazione e l’intrattenimento.

Da una parte la Sala Polifunzionale ospita un palinsesto di eventi a partire dalla valorizzazione dei cluster tematici identitari della Fondazione, con momenti di incontro tra cittadini, realtà culturali nazionali e internazionali, performance artistiche, mostre, allestimenti interattivi e format inediti.

Dall’altra, in modalità Second Home, la sala è a disposizione dei visitatori e degli aderenti al programma Amici della fondazione con postazioni e supporti digitali attraverso cui fruire le proposte editoriali e di ricerca della Fondazione.

È uno spazio informale per lavorare, incontrarsi, approfondire temi e contenuti dell’attualità; un luogo d’incontro per partecipare a momenti di formazione non convenzionale e di didattica innovativa; una ‘seconda casa’ per quanti – cittadini, visitatori in transito, nuove e rinnovate community – avvertano l’esigenza di condividere e animare uno spazio di pensiero libero, aperto alla creatività e alle esperienze culturali più all’avanguardia.

La Sala polifunzionale apre alla cittadinanza martedì 13 dicembre 2016, dalle ore 17 in viale Pasubio a Milano, nella nuova sede della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.

Aree di ricerca:
Percorsi di lettura: